• English EN French FR German DE Italian IT Russian RU Spanish ES

Il tiro

Vediamo come impugnare la pistola: si spinge al centro della biforcazione formata dai metacarpi del dito pollice e dell’indice, in modo che l’avambraccio e l’arma stessa formino una linea retta con lieve prevalenza d’appoggio sul metacarpo del pollice; il palmo della mano deve aderire perfettamente alla parte dorsale dell’impugnatura, in modo da non lasciare alcun vuoto.
Con le tre dita inferiori si avvolge i maniera naturale l’impugnatura, senza esercitare un’azione muscolare di forte contrazione, perché la pressione effettuata va distribuita in modo omogeneo fra le dita sulla parte anteriore dell’impugnatura e il pollice, che deve essere posizionato a contatto della carcassa e disteso. Il dito indice va disteso lungo l’arma all’altezza del grilletto di scatto.
Il prolungamento dell’asse dell’arma, quando questa è impugnata in modo corretto, deve cadere e corrispondere il più possibile a quello dell’avambraccio che la regge; infatti impugnando l’arma in maniera corretta, la reazione della stessa durante lo sparo avverrà lungo il solo asse longitudinale, provocando un innocuo effetto di rinculo rettilineo. Nella realtà operativa, per aumentare i punti di sostegno dell’arma, sia per il tiro lento mirato che per il tiro rapido, può risultare utile impugnarla con ambedue le mani.
La mano dominante sosterrà l’arma come nel tiro lento mirato, mentre l’altra mano si posizionerà sopra quella dominante racchiudendola nel palmo; i due pollici risulteranno essere a contatto e paralleli e la posizione delle dita della mano di sostegno potrà variare a seconda del tipo di tecnica che verrà utilizzata.
Meno perentorie sono le prescrizioni che riguardano la posizione del corpo del tiratore, che potrà assumere, rispetto al bersaglio, un angolo che può variare tra i 60 e i 90 gradi, riferendosi all’asse dell’avambraccio teso in direzione del bersaglio rispetto all’asse immaginario che attraversa le due spalle.
Se vogliamo posizionarci in modo ottimale dovremo assumere con il corpo un angolo di 45 gradi rispetto alla linea di tir.

I commenti sono chiusi.